Staff

- Web Master
- Genesi
- Ing. P. Scardamaglia
- Web Design


Home

- News
- Eventi


Prodotti

- Software
- Software Diario Notizie
- Tools
- Multimedia
- Tools Diario Notizie


Consulenze

- Direttive ATEX
- Impianti Fotovoltaici
- Progettazione


Formazione

- Seminari
- Corsi
- Risorse
- FAQ
- Promozioni
- Area Riservata


Pubblicazioni

- Libri
- Riviste Tecniche
- Riviste Scientifiche
- Quotidiani
- Tesi
- On Web



Tecnisweb Corso Formazione ATEX

Corso ATEX
CLASSIFICAZIONE DEI LUOGHI CON PERICOLO DI ESPLOSIONE PER PRESENZA DI GAS, VAPORI, NEBBIE INFIAMMABILI O POLVERI COMBUSTIBILI, IMPIANTI ELETTRICI NEI LUOGHI CON PERICOLO DI ESPLOSIONE ANALISI DEL RISCHIO ESPLOSIONE

Scarica la brochure in formato PDF

SOMMARIO

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO

IMPOSTAZIONE METODOLOGICA

TEMI DELLA FORMAZIONE

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO
LA FINALITÀ E L’OBIETTIVO GENERALE
La finalità del progetto formativo è quella di fornire le conoscenze di base e di completamento per i tecnici che in ottemperanza al D.Lgs. 233/03 sono incaricati di eseguire:
  1. la classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per presenza di gas, vapori e nebbie infiammabili;
  2. la classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per presenza di polveri combustibili;
  3. la valutazione del rischio di esplosione;
  4. la stesura del documento sulla protezione contro le esplosioni.
  5. la manutenzione, la modifica o la nuova installazione di apparecchiature, impianti elettrici e non elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di gas, vapori o nebbie infiammabili;
  6. la progettazione degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di gas, vapori o nebbie infiammabili

Il corso sarà svolto in piena aderenza (didattica e contenuto) con quanto previsto dalle seguenti norme e guide:

  • CEI EN 60079-10 (CEI 31-30) “Costruzioni elettriche per atmosfere esplosive per la presenza di gas. Parte 10: Classificazione dei luoghi pericolosi”;
  • CEI 31-35 “Costruzioni elettriche potenzialmente esplosive per la presenza gas. Guida all'applicazione della Norma CEI EN 60079-10 (CEI 31-30). Classificazione dei luoghi pericolosi”.
  • CEI EN 50281-3 (CEI 31-52) “Costruzioni per atmosfere esplosive per la presenza di polveri combustibili. Parte 3: Classificazione dei luoghi dove sono o possono essere presenti polveri combustibili”;
  • CEI 31-56 “Costruzioni per atmosfere esplosive per la presenza di polveri combustibili. Guida all'applicazione della Norma CEI EN 50281-3 (CEI 31-52) "Classificazione dei luoghi dove sono o possono essere presenti polveri combustibili”;
  • UNI EN 1127-1 “Atmosfere esplosive. Prevenzione dell'esplosione e protezione contro l'esplosione. Concetti fondamentali e metodologia”.
GLI OBIETTIVI SPECIFICI

A) COMPITO DEL DOCENTI E’:

  1. Far acquisire ai discenti, in ordine ai principi normativi, tecnici e metodologici della classificazione e analisi del rischio esplosione, le competenze, per poter eseguire la classificazione, la valutazione del rischio e la stesura del documento sulla protezione contro le esplosioni, con livelli diversi di approfondimento:

    • livello “informativo”: introduzione alla tematica oggetto di studio attraverso un approccio cognitivo;
    • livello “formativo”: applicazione delle conoscenze acquisite in situazione;
    • livello “metodologico – progettuale”: utilizzo delle capacità di analisi e di intervento intese come sintesi delle conoscenze tecniche e della sensibilità relazionale, per l’analisi di un lavoro.
  2. Far prendere coscienza delle responsabilità dei ruoli nella loro specificità.
  3. Insegnare a effettuare la classificazione, la valutazione del rischio esplosione, la prescrizione delle misure di prevenzione e protezione e la stesura del documento sulla protezione contro le esplosioni
B) LE ASPETTATIVE DEI CORSISTI SONO:
  • Acquisire conoscenze di tipo cognitivo, metodologico e operativo tali da raggiungere la competenza minima prevista dal progetto e verificabile tramite l’analisi di un lavoro.

  • Acquisire la consapevolezza delle responsabilità del ruolo che si andrà a ricoprire.

  • Imparare a collaborare con le figure individuate dalle norme (datore di lavoro, RSPP,  responsabile dell’impianto, preposto ai lavori, ecc.) per ottenere le informazioni utili ad eseguire i processi in esame.

  • Imparare ad usare i software applicativi “Atmosphere Risk Analysis” e “HydroBra” per eseguire i processi in esame.

  • Verificare e definire obblighi e scadenze legislative;
I DESTINATARI

Il corso è rivolto ai tecnici incaricati della classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione, della valutazione del rischio di esplosione e della prescrizione delle misure di prevenzione e protezione. Risulta utile, nella giungla delle scadenze e nel groviglio delle disposizioni, anche per i datori di lavoro, per i progettisti di impianti e macchine, per i costruttori, per gli addetti alla sicurezza, per i verificatori e per quanti interessati al miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori potenzialmente esposti al rischio di atmosfere esplosive.

Sarebbe opportuno non superare il numero massimo di 15÷20 partecipanti per ogni edizione, allo scopo di instaurare un rapporto più diretto tra docenti e discenti e realizzare una migliore trasmissione dei concetti.

LA DOCUMENTAZIONE
La documentazione sarà costituita da:
  • CD-Rom con file in formato PDF della documentazione utilizzata durante l’esposizione (comprensiva di alcuni brevi videoclip)

  • Sconto sul nuovo software “Atmosphere Risk Analysis v.1.0.0” di P. Scardamaglia, conforme alla guida CEI 31-35 terza edizione (in vigore dal primo aprile 2007).
L’ATTESTATO

Ai partecipanti sarà rilasciato, a cura della Tecnisweb, un attestato che certificherà la partecipazione al corso.

LA DURATA
Il corso è suddiviso in tre moduli della durata di 8 ore ciascuno, per un totale di 24 ore ripartite secondo i moduli nella seguente maniera:
  • Modulo 1        - ore 8
  • Modulo 2        - ore 8
  • Modulo 3        - ore 8
LA SEDE

Il corso si svolgerà presso la Pa.L.Mer. scarl Via Casilina, 246 (km 68) 03013 - Ferentino (FR) tel. +39 0775 240013 - fax. +39 0775 245190, nelle date che verranno indicate nel calendario da stabilire.

La sede sarà idonea ad ospitare il numero previsto di partecipanti e sarà dotata di apparecchiature multimediali (lavagna luminosa, proiettore per PC) necessarie per lo svolgimento del corso.

I DOCENTI

Il corso sarà tenuto da:

Paolo Scardamaglia:Laureato in ingegneria elettrica. Nel 1996 è entrato a far parte di una multinazionale chimico farmaceutica in cui ha curato e approfondito temi legati alla sicurezza dei luoghi per presenza di polveri combustibili e sostanze/preparati infiammabili; adeguando i relativi impianti. E’ coautore di diversi articoli tecnici pubblicati su riviste nazionali e internazionali. Svolge attività di consulenza come libero professionista nell’ambito della progettazione elettrica, antincendio, affidabilità, sicurezza e direttive Atex.

Ha svolto seminari tecnici e corsi di formazione per la EPC libri; ha progettato e sviluppato il software “Atmosphere Explosive” allegato al testo “Guida all’applicazione delle direttive Atex” edito dalla EPC libri.

I COSTI
  • Il corso di formazione completo del Modulo 1, Modulo 2 e Modulo 3 vi sarà quotato 820 € e si svolgerà come da programma riportato nei suddetti paragrafi.
  • I soli Moduli 1 e 2 vi saranno quotatati a 520 €;
  • Il solo Modulo 3 vi sarà quotato a 350 €;
IMPOSTAZIONE METODOLOGICA
LA METODOLOGIA
 
Le lezioni si prefiggono uno spiccato carattere pratico, con utilizzo di strumenti interattivi e multimediali (casi di studio, slides, ecc.). Si incoraggerà il dibattito per favorire la massima assimilazione dei concetti espressi e per permettere il miglior risultato attraverso lo scambio ed il confronto delle competenze specifiche di ciascun Corsista.
Premesso che le scalette degli argomenti riportate nei due moduli (1 e 2) si suddividono in due livelli: “conoscenze teoriche” e “conoscenze pratiche”, esse saranno intese non come “momento formativo in aula” e “momento formativo sul campo”, bensì come rappresentazione esaustiva delle informazioni, delle prescrizioni (legislative e normative), dei criteri di interpretazione, delle procedure di esecuzione, dei livelli di pericolosità dell’esplosione, ecc.
I PERCORSI FORMATIVI
Il Corso è progettato  in due moduli che si compensano:
  • Modulo 1:          Conoscenze di base per eseguire la classificazione dei luoghi e la valutazione del rischio esplosione:
  • Modulo 2:          Applicazione delle conoscenze di base per eseguire la classificazione dei luoghi e la valutazione del rischio esplosione:
  • Modulo 3:          Applicazione delle conoscenze di base per eseguire la progettazione, manutenzione verifica degli impianti elettrici dei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di gas, vapori/nebbie infiammabili o polveri combustibili:
Ciascun modulo è a sua volta diviso in due livelli (A e B) che contemplano:
  • Livello A - conoscenze teoriche;
  • Livello B - conoscenze dell’esecuzione pratica;

MODULO 1

E’ studiato per fornire spiegazioni sulla teoria e sulle procedure; si verificheranno i riferimenti legislativi e normativi e le loro prescrizioni, per l’esecuzione dei processi di consulenza a regola d’arte.
Ha una durata di 8 ore.
Requisiti richiesti:
Conoscenze generali del D.Lgs. 233/03 necessarie alla completa comprensione degli argomenti oggetto della formazione.

MODULO 2

E’ pensato per rendere attuativi i concetti illustrati nel modulo 1. Si effettueranno esempi applicativi con l’ausilio del software “Atmosphere Explosive” e del software “HydroBra” e si forniranno tutti gli elementi per poter redigere il documento sulla protezione contro le esplosioni.
Ha una durata di 8 ore.
Requisiti richiesti:
Conoscenze generali del D.Lgs. 233/03 e cognizioni di base per l’uso del PC per l’utilizzo del software “Atmosphere Explosive”.

MODULO 3

E’ pensato per rendere attuativi i concetti illustrati nel modulo 3. Si effettueranno esempi applicativi sugli impianti elettrici nei luoghi classificati nel Modulo 1 e Modulo 2
Ha una durata di 8 ore.
Requisiti richiesti:
Conoscenze di elettrotecnica, impiantistica elettrica e della norma CEI 64-8.

LA VERIFICA DEI RISULTATI
 
Il livello di conoscenze e competenze acquisite sarà verificato nella seconda giornata o terza giornata (modulo 2/3) a valle dell’esecuzione del caso di studio, con il quale il Corsista, sviluppando tematiche affrontate durante le ore di lezione, e con l’utilizzo di strumenti informatici, dimostrerà di aver recepito il messaggio sui contenuti del corso.
TEMI DELLA FORMAZIONE
I CONTENUTI DEI MODULI FORMATIVI
Si illustrano i contenuti minimi dei moduli formativi, tenendo presente che il modulo 1 è propedeutico al modulo 2.
MODULO “1” (8 ore)
Livello 1A – conoscenze teoriche
  1. Pericoli da gas, vapori, nebbie infiammabili e polveri combustibili;
  2. Riferimenti legislativi e normativi;
  3. Classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per presenza di gas, vapori o nebbie infiammabili;
  4. Classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per presenza di polveri combustibili;
  5. Classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per presenza di idrogeno (batterie di accumulatori);
  6. Classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per presenza di gas, vapori o nebbie infiammabili (cabine di verniciatura, cabine di verniciatura e essiccazione)
  7. Valutazione dei rischi di esplosione
Livello 1B – conoscenze pratiche
  1. Eliminazione o riduzione dei rischi di esplosione;
  2. Misure organizzative e di coordinamento;
  3. Tipologia di impianti e apparecchiature idonee per luoghi con pericolo di esplosione;
  4. Denuncia e verifica delle installazioni elettriche installate in atmosfera esplosiva;
  5. Struttura e contenuto del documento di protezione contro le esplosioni.
MODULO “2” (8 ore)
Livello 2A – conoscenze teoriche
  1. Generalità sull’uso degli strumenti informatici per la classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione;
  2. Illustrazione della modulistica utile per eseguire la classificazione dei luoghi e la valutazione dei rischi;
  3. Utilizzo delle liste di controllo per i processi eseguiti.
Livello 2B – conoscenze pratiche
  1. Esempio di applicazione per eseguire la classificazione di un luogo con presenza di gas, vapori o nebbie infiammabili;
  2. Esempio di applicazione per eseguire la classificazione di un luogo con presenza di polveri combustibili;
  3. Esempio di applicazione per eseguire la valutazione del rischio di esplosione e per definire le misure tecniche di prevenzione e protezione;
  4. Esempio di applicazione del software “HydroBra” per eseguire la valutazione del rischio di esplosione per presenza di idrogeno (batterie) e per definire le misure tecniche di prevenzione protezione;
  5. Composizione di un documento sulla protezione contro le esplosioni.
Come insediamento produttivo sarà considerato una falegnameria di medie dimensioni in cui sono presenti:
  1. Polveri combustibili e trucioli di legno dovuto alla lavorazione del legno per la produzione del prodotto finito;
  2. Solventi infiammabili dovuto alle operazioni di incollaggio (solvente contenuto nel collante utilizzato);
  3. Presenza di idrogeno nel locale “Ricarica carrelli”;
  4. Presenza di solvente nella cabina di verniciatura ed essiccazione.
MODULO “3” (8 ore)
Livello 3A – conoscenze teoriche
  1. Generalità sulle norme per gli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione
  2. Denuncia, omologazione e verifiche periodiche degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione;
  3. Impianti elettrici esistenti nei luoghi con pericolo di esplosione;
  4. Utilizzo della check-list (CEI 31-34) per la verifica delle installazione elettriche nei luoghi con pericolo di esplosione.
Livello 3B – conoscenze pratiche
  1. Esempio: Tipi di condutture da installare nei luoghi classificati gas/polveri
  2. Esempio: Sistema TN, Sistema TT e Sistema IT;
  3. Esempio: Tipi di condutture da installare nei luoghi classificati gas/polveri
  4. PEI- PES- PAV (giuda CEI 31-35 terza edizione;
  5. Applicazione della check-list (CEI 31-34) per la verifica delle installazione elettriche nei luoghi con pericolo di esplosione.
Clienti

- per Consulenze
- per Web Site
- per Seminari
- per Corsi


Partner

- per Consulenze
- per Seminari
- per Corsi Formazione
- per Pubblicazioni


Contatti

- Richiesta Informazioni
- Web Master
- Assistenza Clienti
- Assistenza Software
- Linee Telefoniche


Forum

- Sicurezza
- Informatica
- Svago


Chat

- Chat
- Aiuto


Area Riservata

- Utente
- Administrator


             
 
@ Tecnisweb SAS di Paolo Scardamaglia, p.iva 11133391000